Artista realista

Henri Matisse


Per Henri Matisse (1869-1954) his, i suoi modelli erano più che muse; erano partner nel suo lavoro e guide sui sempre mutevoli percorsi di espressione artistica. Avrebbe spesso lavorato con un modello per un lungo periodo di tempo, a partire dal 1916 con la modella italiana Laurette, a volte compitato Lorette, che posò per quasi 50 dipinti L'anno dopo si incontrarono. Il più lungo rapporto continuo di Méatisse fu con Lydia Delectorskaya, una donna russa che in seguito divenne la sua segretaria, manager dello studio e infermiera della moglie malata.

citazioni:
  • I miei modelli, le mie figure umane, non sono mai come comparse in un interno. Sono il tema principale del mio lavoro. Dipendo assolutamente dal mio modello ...
  • Il modello per me è una pietra di paragone, è una porta che devo aprire per raggiungere il giardino in cui sono solo e mi sento bene, anche il modello esiste solo per quello che posso farne.
  • La modella vivente, il corpo nudo di una donna, è la sede privilegiata del sentimento, ma anche del mettere in discussione ... La modella deve segnarti, risvegliare in te un'emozione che cerchi a tua volta di esprimere.
































Nel 1939, l'artista Francese🎨 Henri Matisse è un esperto:
  • "L miei modelli, umani umani, non sono mai solo un elemento secondario in un ambiente.
    Sono il tema principale del mio lavoro. Dipendo completamente dal mio modello ".
Matisse considerava le sue modelle come "le attrici"della sua arte.Lui lavora sempre come un drammaturgo o un regista.Iniziava una collezione di abiti per le sue modelle, si interessa alla" alta moda "-Haute couture- E 'stato fatto il vestito secondo il modello o la composizione che ha fatto l'attore.Matisse ha lavorato per anni con le stesse modelle, con la sua assistente Lydia Delectorskaya, che ricoprirà un ruolo centrale per Matisse dagli anni Trenta fino alla sua morte, nel novembre 1954.


Guarda il video: Matisse: vita e opere in 10 punti (Dicembre 2019).

Загрузка...