Movimento artistico surrealista

Vito Campanella, 1932-2014 | Pittore surrealista / metafisico


Sebbene Vito Campanella🎨 abbia iniziato a dipingere all'età di 14 anni nella sua città natale, Monopoli, il suo amore per le arti visive è iniziato molto prima. Nacque nel 1932 e sopportò il dolore, l'agonia e la penuria che circondarono la seconda guerra mondiale. All'indomani del conflitto armato, la vita quotidiana nel Sud Italia è cambiata per sempre. Gli aerei alleati che si intersecano nel cielo e gli incessanti bombardamenti hanno lasciato ricordi indelebili che in seguito ha tradotto in opere d'arte. Da bambino, Campanella frequentava sia le scuole primarie che quelle d'arte, dove il suo dono pittorico cresceva e prosperava. La sua vocazione iniziale si trasformò presto in una sana carriera. Nel 1948 il giovane artista fu selezionato per creare un murale per adornare la chiesa locale e conseguì il Premio Pintura delle Regioni🎨 a Napoli. Poco dopo, Campanella fu invitato a mostrare i suoi dipinti a Bari, dove fu premiato all'età di 20 anni. Successivamente si trasferì a Firenze dove partecipò con entusiasmo alle sue ricche attività culturali e continuò a dipingere. Sempre in movimento e desideroso di espandere il suo potenziale estetico, ha provato molti stili diversi, tra cui la Pop art, l'astrazione e la geometria, prima di scoprire nel Surrealismo il suo vero campo.

Lo scultore G. Rossi lo presentò al grande maestro Giorgio De Chirico e la conseguente amicizia fu un'esperienza cruciale per Campanella. Grazie ad essa, ha avuto accesso a un regno filosofico in cui la pittura era straordinariamente fiorita e lungo i cui sentieri Campanella stava già passeggiando.
A Roma conobbe il rinomato Salvador Dalí e la loro relazione fu molto importante per il giovane pittore. A Milano, studiò anatomia - l'equilibrio e la simmetria del corpo umano - presso la Scuola di Belle Arti dell'Accademia di Brera. Alcuni anni dopo ha deciso di unirsi alla sua famiglia in Argentina. Abbracciò prontamente i movimenti artistici argentini e latinoamericani, ma non dimenticò mai i suoi legami europei, come attesterebbe la mostra delle sue opere al Salone della Metamorfosi francese. Dal 1962 in poi, Campanella dedicò tutta la sua vita alla pittura. Nel suo paese di adozione ha lanciato diverse serie celebri come "Unicorns", "Alchimia", brulicante di significati esoterici o dell'acclamato "Musicisti cosmiciLe sue opere sono state esposte alla Mostra Internazionale di Disegno di Joan Miró IX (Spagna), XII mostra internazionale di pittura (Riviera francese), Salon d'Autumme (Parigi), II IAG International Exhibition Exhibition (Atene) e lo spettacolo dei pittori surrealisti argentini (Buenos Aires).
Nel 1976 ha vinto il Golden Palm Award dall'Esposizione Internazionale (Monte Carlo) e alcuni anni dopo, un premio per l'arte contemporanea🎨 (Lione).Un periodo nella vasta pampa ha ispirato una serie su un poema caro, il "Martín Fierro", tradotto in meravigliose opere e mostrato in diverse città della Patagonia e le isole delle Malvine. Intorno a quel tempo il servizio postale argentino ha emesso un francobollo con un disegno Campanella.Vito Campanella è un membro onorario della Gilda internazionale delle arti e membro attivo del Centro de Liaison des Artistes Peintres de France. Seguirono altre serie degne di nota, tra cui "Mitologia greca(Buenos Aires) e "Uovo" (San Paolo), così come opere sorprendenti esposte a Parigi e Atene. La Terra Santa è stata magnificamente rappresentata sul suo "Biblico"dipinti."Centauri"La serie è stata creata a Parigi, dove Campanella è stato nominato Membro Onorario dall'Associazione degli Artisti Francesi.Gli anni '80 sono stati anni impegnativi.Mostra i suoi dipinti a Montevideo, ha vinto il Premio Deloye a Parigi e gli è stato ordinato Cavaliere della Repubblica Italiana.La reputazione di Campanella continua per crescere e le sue opere sono state esposte al Contemporary Art Museum di Tokyo e al Freud Salon di Gerusalemme.Omaggio a Leonardo da Vinci"- dipinto in Europa - è stato acclamato a Roma ea San Paolo. In quel periodo ha creato il"Donna donne"Serie. Ha illustrato una cartolina postale UNICEF." Cent Signatures ", un libro del critico d'arte Charles André Rousseau, incluso Campanella tra i primi 100 artisti .Le sue opere sono state esposte all'Artifiera di Bologna e al suo"Il ricordo dei secoli"La serie, dedicata ai grandi maestri, fu elogiata a Buenos Aires, a San Paolo ea Roma, la celebrità di Campanella non conosceva confini, i suoi dipinti raggiunsero la Mostra d'Arte per l'umanità a Baghdad e fu nominato Membro Accademico di Belle Arti dall'Accademia di Studi Liguri (Genova) e il Comandante di San Giorgio e Santa Rosa d'America dal Parlamento internazionale per la sicurezza e la pace.
La prominente Galleria fiorentina degli Uffizzi acquistò ed esibì un autoritratto del Campanella. Le sue opere sono state apprezzate in Arte Roma (Roma), Art Expo NY (New York City) e New Masters (Miami, Florida) mostra, il Salon surrealista bretone (Lione), Mitsokoshi Gallery (Tokyo) e mostre ad Aspen (Colorado), Boca Raton (Florida) e Monte Carlo. I suoi gioielli surrealisti hanno corroborato il suo talento di abile orafo. Più recentemente, il Museo comunale di Belle Arti di La Plata (Provincia di Buenos Aires) ha assemblato una importante retrospettiva e il governo argentino ha premiato i suoi successi artistici. Ha partecipato a un omaggio pagato a The Beatles e Eva Peron a Buenos Aires. Ha conseguito il Lawrence the Magnificent Prize della Biennale d'Arte Moderna di Firenze e nominato Membro Onorario dall'Associazione Artisti fiorentini. All'inizio del secolo espone le sue opere presso le Gallerie della Cattedrale (Monaco). I suoi dipinti sono stati esposti ad ArteBA (Buenos Aires), Art Expo NY (New York City), Art Chicago (Chicago, Illinois), Sacred Art Salon (Siracusa, Italia) e Lussemburgo, dove ha dipinto un imponente murale. È stato anche l'ospite d'onore Arteclasica di Buenos Aires. Nel 2005, il Senato argentino ha meritatamente assegnato i risultati culturali di Campanella. Un anno dopo, l'artista è diventato membro a vita della Union of American Condors. Nel 2006, la Cultural House of São Paulo (Brasile) ha assemblato un'importante mostra retrospettiva e Campanella è diventato un Distinguished Member dell'Accademia brasiliana di arte, cultura e storia. Nel 2007, Campanella ha ricevuto l'Ordine al merito come comandante conferito dalla Repubblica italiana e nominato Pittore dell'anno dal Buenos Aires Borgesean La rivista Proa dell'associazione. Nel 2008, le opere di Campanella sono state esposte in un'esclusiva galleria d'arte di Stoccolma ea San Paolo (Brasile) .Dopo più di 50 anni dedicati alla pittura, Vito Campanella è un artista universale, un rinomato pittore chiamato Maestro dal prestigioso dizionario svizzero "Capi d'arte del mondo".



È stato premiato🎨 con diverse distinzioni:
  • Secondo premio "Salone internazionale di arti contemporanee"Lione 1973.
  • Primo premio "Concorso internazionale di pittura contemporanea", Punta del Este, 1975.
  • Gran Premio "Golden Palm", Montecarlo, 1978.
  • "Deloye"Premio, Biennial Fine Arts Salon, Parigi, 1982.
  • "Lorenzo II Magnifico " Premio, Biennial International Contemporary Arts Salon, Firenze 1999.
  • Ordine al merito, con il grado di Cavaliere della Repubblica Italiana. Academic Of Honor, conferito da The "Accademia Ligure di Genova".
  • Ordine di San Giorgio, con il grado di Comandante del Cavaliere, conferito da "Il Parlamento internazionale di sicurezza e pace" STATI UNITI D'AMERICA .
  • Nel 1995, nel Palazzo del Governo argentino, ha ricevuto un apprezzamento per la sua carriera artistica dal Presidente della Nazione.
  • Nel 2005, l'onorevole senato nazionale argentino lo ha reso omaggio quando ha raggiunto i 50 anni con la pittura argentina.
  • È socio onorario della French Plastic Artists Association e The Florentine Painters Association. Le città di Punta del Este e La Plata lo hanno dichiarato ospite illustre.
  • Nel 2007, la Repubblica Italiana, lo ha onorato con il Gran Comandante del Cavaliere.



















Anche se Campanella Vito ha iniziato un dipingere all'età di 14 anni nella sua nativa Monopoli, (Puglia, Italia) il suo amore per le arti visive cominciò molto prima. E 'nata nel 1932 e subito, sofferta ed agonia circondata la seconda guerra mondiale.A seguito del conflitto armato, la vita quotidiana nel Sud Italia cambia per sempre.Aerei alleati attraversano il cielo ed i bombardamenti incessanti lasciano ricordi indelebili, in seguito tradotte in opere d'arte.Nel 1948 il giovane artista fu selezionato per il premio Pintura delle Regioni a Napoli.Trasferitosi a Firenze, partecipò alle sue ricche attività culturali. Ha sperimentato molti ancora diversi, tra cui la Pop art, l'astrazione e la geometria prima di scoprire in Surrealismo.Lo scultore G. Rossi lo ha iscritto al maestro Giorgio De Chirico e la forza l'amicizia è stata esperienza fondamentale per Campanella. A Roma incontrò Salvador Dalí, anche se il loro rapporto è stato davvero importante per il giovane pittore, è abbastanza saggio da vivere fedele solo se stesso.Ha studiato l'anatomia, l'equilibrio e la simmetria del corpo umano presso l' Accademia di Brera della Scuola Arti del Fuoco. Alcuni anni più tardi ha deciso di raggiungere la sua famiglia in Argentina.In Argentina ha prontamente abbracciato i movimenti artistici latino-americani anche se non dimenticò mai i suoi legami europei, come la mostra delle sue opere presso il "Metamorfosi Salon"Dal 1962 in poi, Campanella ha dedicato tutta la sua vita alla pittura.





Guarda il video: EL ARTISTA VITO CAMPANELLA HABLA DEL PADRE MARIO PANTALEO (Dicembre 2019).

Загрузка...