Artista svizzero

Max Buri ~ Ritratto / Pittore di genere

Pin
Send
Share
Send
Send





Max Alfred Buri (1868-1915) era un pittore svizzero. Mentre era ancora a scuola, ricevette lezioni di disegno da Paul Volmar (1832-1906) a Berna. Dal 1883 fu allievo di Fritz Schider (1846-1907) a Basilea, dove conobbe le opere di Hans Holbein il giovane e Arnold Böcklin. Nel 1886 andò all'Akademie der Bildenden Künste di Monaco, trasferendosi nel 1887 alla scuola di pittura di Simon Hollosy.
Max Buri - Ritratto di Edouard Vallet Max Buri - Ritratto di Giovanni Giacometti
Dopo aver visto le opere degli impressionisti francesi esposte a Monaco, nel 1889 si trasferì all'Academie Julian a Parigi. Compì numerosi viaggi in Algeria, Olanda, Belgio e Inghilterra, e nel 1893 tornò a Monaco per studiare con Albert von Keller. Nel 1898 si stabilì in Svizzera, vivendo prima a Lucerna, poi dal 1903 a Brienz, vicino a Interlaken.

Verso il 1900, influenzato dai dipinti di Ferdinand Hodler, Buri si è spostato dalle sue prime immagini di genere, che erano in toni sbiaditi di rosa nello stile di Keller e Hollosy, per ottenere uno stile individuale che gli portasse grande popolarità. Ha stabilito la sua reputazione con i politici del villaggio (1904; Basilea, Kstmus.). Dipinse principalmente il paesaggio e le persone dell'Oberland Bernese, spesso raffiguranti singole figure e gruppi di fronte a nude pareti interne in scene realistiche di tutti i giorni. L'espressività delle composizioni è ottenuta da contorni chiari e superfici potenti chiaramente differenziate in colori locali. Le opere di Buri sono essenzialmente populiste piuttosto che intellettuali ed evitano il rigoroso parallelismo di Hodler e il contenuto simbolista.| © Università di Oxford






























Buri, Max Alfred - Pittore, nato il 24 luglio 1868 a Burgdorf (cantone di Berna), morto il 21 maggio 1915 a Interlaken. Studiò in un primo tempo in Basilea con F. Schider, passò quindi all'Accademia a Monaco, e in seguito (1887-89) nello studio, dell'ungherese Simone Hollósy. Dopo aver lavorato a Parigi nell'accademia Julian col Bouguereau e J. Lefebvre, nel 1893 divenne un allievo del suo compaesano A. Keller. Nel 1898 tornò in Svizzera e, fissatosi a Brienza nel 1903, vi rimase fino alla morte eseguendo una serie di opere che lo resero con F. Hodler il più alto rappresentante della pittura svizzera agl'inizî del sec. XX. Conscio di questo, è distrusse quasi tutti i quadri giovanili, così che la sua evoluzione si può seguire dal 1900 in poi. Die Dorf-politiker, a cui è seguito il riconoscimento della sua arte alla IXª esposizione internazionale di Monaco con Nach einem Begräbnis a Brienz.
Ottimo successo avuto il B. all'esposizione di Roma (1911) con Die Alten che ottiene il premio del governo; al Salon del 1912 a Neuchâtel e nel 1913 all'esposizione internazionale a Monaco. Alternò la pittura di paese e di fiori col ritratto e con le caratteristiche figura dei contadini e delle contadine bernesi, dando alle sue tele sempre un valore decorativo. La condensazione delle forme facilita la comprensione delle parole e non è più intensa l'espressione. Nella sua tavolozza vivacissima prevalgono i turchini luminosi un contrasto dei bianchi violenti e delle ombre opache.
L'intima amicizia con l'Hodler è stata pensata per l'occasione. Presto però il B. ritrovò la sua maniera, né tentò mai di elevare la monumentalità delle sue creazioni col simbolismo o con i processi delle composizioni secondo le leggi del parallelismo e della simmetria, proprî del Hodler. Quegli effetti di forza e di sicurezza che sono nei suoi quadri sono quelli con la quale si esprime con una semplice formula artistica.
Ricordiamo ancora tra le sue opere più notevoli: Winterlandschafl (Museo di Ginevra); Fanciulla bionda (Museo di Lucerna, 1913); Autoritratto (Museo di Zurigo, 1913); Contadino di Brienza che beve (Ibid.). | di Paul Ganz © Treccani Enciclopedia Italiana

Guarda il video: NYSTV - The Secret Nation of Baal and Magic on the Midnight Ride - Multi - Language (Aprile 2020).

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send