Artista realista

Annick Bouvattier, 1964


Annick Bouvattier🎨 nasce a metà degli anni '60 a Nevers, in Francia. Suo padre, pediatra e collezionista d'arte, le ha dato il suo amore per le belle arti. Il padre, pediatra e amante dell'arte, ha instillato il gusto per la pittura fin dalla più tenera infanzia .Annick Bouvattier coglie gesti apparentemente insignificanti nella vita quotidiana di donne bellissime, momenti banali, sguardi fugaci, parole senza parole, storie senza parole. È una pittrice di silenzi, silenzi che molti spettatori e collezionisti hanno sentito e assaporato. Per due anni, Annick Bouvattier è stato addestrato come stilista. Istruzione e carriera: nel 1982 si è laureato alla scuola d'arte, ha rifiutato la tradizione di famiglia di essere nella ricerca medica ma ha indirizzato la scuola di moda "Berçot-Marie RuckiLe sue opere furono successivamente esposte a Parigi e Villa Mdicis a Roma, e acclamate dagli stilisti e dalla stampa specializzata. Era tuttavia più attratta dalla moda del palcoscenico che da Prt-Porter e ha scelto di lavorare per registi e pubblicitari.
Dalle sue permanenze in Italia, conserva il gusto dei colori caldi, sensuali, profondi: ocre soleggiate, rossi sordi, blu intenso, verdi profondi. Nei primi anni del 1990 decide di dedicarsi esclusivamente alla pittura.
Dopo due anni di ricerca in autodidatta, è diventata un'allieva di Pierre Ramel 1992-1996, un discepolo di Mac'Avoy, che gli insegna la tecnica dell'olio sul coltello, che lavora delicatamente, senza spessore, con molta trasparenza. Le donne sono l'argomento principale di Annick Bouvattier🎨. Da soli o insieme, vivono in appartamenti cittadini quasi vuoti, arredati con ombre e luci. Bellissimi, vivono la loro femminilità senza falsa modestia, indifferenti alle vedute esterne. Tele di grandi dimensioni, composizioni in primo piano, le opere di Annick Bouvattier sono spazi di fuga dove il pittorico apre il dialogo con l'emotivo.




































Annick Bouvattier nasce a Nevers, Francia nella metà degli anni sessanta. Nel 1982 si iscrisse alla scuola di moda "Bercot-Marie Rucki", formandosi come stilista." Ho lavorato per presentare a Parigi ea Roma. la sua esperienza passata i colori dai toni caldi e sensuali (ocra, rossi vellutati, blu intensi e verdi profondi) .Dopo due anni di autoformazione, nel 1992 è diventata allieva di Pierre Ramel che le ha insegnato la tecnica di usare un coltello per dipingere con l'olio e per sempre in casa, in appartamenti in cui luce luci ed ombre. La femminilità in un gesto, in una curva, in uno sguardo, in un ondeggiare dei fianchi: Annick ha dipinto le donne nella loro essenza di vita.

Guarda il video: CORCOVADO Jazz a Capella PAINTINGS by ANNICK BOUVATTIER (Dicembre 2019).

Загрузка...