Artista realista

Santa Cecilia: Patrona dei Musicisti

Pin
Send
Share
Send
Send



Nel quarto secolo un romanzo religioso greco sugli Amori di Cecilia e Valeriano fu scritto in glorificazione della vita verginale con lo scopo di prendere il posto dei romanzi popolari allora popolari. Di conseguenza, finché non si producono prove migliori, dobbiamo concludere che S. Cecilia non era conosciuta o venerata a Roma fino a quando papa Gelasio (496) ha introdotto il suo nome nel suo Sacramento. Si dice che ci fosse una chiesa dedicata a Santa Cecilia a Roma nel quinto secolo, in cui Papa Simmaco tenne un consiglio nel 500. La storia di Santa Cecilia non è senza bellezza o merito . Si dice che fosse molto vicina a Dio e pregava spesso: "Nella città di Roma c'era una vergine di nome Cecilia, che proveniva da una famiglia estremamente ricca e che era stata data in sposa a un giovane di nome Valerian. Indossava un lenzuolo accanto alla sua pelle, digiunava e invocava i santi, gli angeli e le vergini, implorandoli a proteggere la sua verginità"Durante la sua cerimonia nuziale si diceva che avesse cantato nel suo cuore a Dio e prima del compimento delle sue nozze, disse a suo marito che aveva fatto voto di verginità e aveva un angelo che la proteggeva. Valerian chiese di vedere l'angelo come prova, e Cecilia gli disse che avrebbe avuto occhi per vedere una volta che ha viaggiato alla terza pietra miliare sulla Via Appia (Via Appia) e fu battezzato da papa Urbano. Orazio Gentileschi🎨 | Santa Cecilia con un angelo
Anton Raphael Mengs🎨 (1728-1779) Santa Cecilia (1760-1761Dopo il suo battesimo, Valerian tornò da sua moglie e trovò un angelo al suo fianco. L'angelo incoronò poi Cecilia con una coroncina di rose e giglio e quando il fratello di Valeriano, Tiberio, sentì parlare dell'angelo e del battesimo di suo fratello, fu anche battezzato e insieme i fratelli dedicarono la loro vita a seppellire i santi che furono uccisi ogni giorno dal prefetto della città, Turcius Almachius.
Entrambi i fratelli furono infine arrestati e portati davanti al prefetto dove furono giustiziati dopo che rifiutarono di offrire un sacrificio agli dei. Come suo marito e suo cognato seppellirono i morti, Santa Cecilia passò il tempo a predicare e nella sua vita fu capace di convertire oltre quattrocento persone, la maggior parte delle quali fu battezzata da Papa Urbano. La Cecilia fu in seguito arrestata e condannata a soffocare nei bagni. Rimase chiusa per una notte e un giorno, mentre gli incendi si ammucchiarono e si trasformarono in un terrificante calore - ma Cecilia non si mise neppure a sudare. Jacques Blanchard (Pittore di epoca barocca francese, 1600-1638) Santa CeciliaQuando Almachio udì questo, mandò un boia a tagliare la testa nei bagni.
Il boia la colpì tre volte, ma non fu in grado di decapitarla, così la lasciò sanguinante e visse per tre giorni. Le folle si avvicinarono a lei e raccolsero il suo sangue mentre predicava loro o pregava. Il terzo giorno morì e fu sepolto da Papa Urbano e dai suoi diaconi. Giovanni Francesco Romanelli (1610-1662) Saint CeciliaSt. Cecilia è considerata la protettrice della musica, perché ha sentito la musica celeste nel suo cuore quando era sposata, ed è rappresentata in arte con un organo o canne d'organo in mano. Gli exumum nel 1599 la scoprirono e la trovarono incorrotta, prima di tutto i santi incivili. Era avvolta in un velo di seta e indossava un abito ricamato d'oro. I funzionari hanno guardato solo attraverso il velo in un atto di santa riverenza e non hanno fatto ulteriori esami. Hanno anche riferito di un "misterioso e delizioso odore di fiori che proveniva dalla bara". I resti di Cecilia furono trasferiti nella chiesa titolare di Cecilia a Trastevere e collocati sotto l'altare maggiore.
Nel 1599 il cardinale Paolo Emilio Sfondrati, nipote di Papa Gregorio XIV, ricostruì la chiesa di Santa Cecilia. | © Catholic Online Carlo Dolci🎨 (1616-1686) Santa Cecilia Giambattista Tiepolo🎨 | Santa Cecilia (1750-1760) | Museu Nacional d'Art de Catalunya Michiel Coxcie (Pittore fiammingo, 1499-1592) | Santa Cecilia, 1569 Onorio Marinari🎨 | Santa Cecilia (dettaglio) Onorio Marinari🎨 | Santa Cecilia Orazio Gentileschi (1563-1639) Santa Cecilia Antonio Franchi (1638-1709) | Personificazione della musica - Santa Cecilia Bernardo Cavallino (1622-1654) Santa Cecilia, 1645 Bernardo Strozzi🎨 | Santa Cecilia (dettaglio) Bernardo Strozzi🎨 | Santa Cecilia Giuseppe Puglia (1600-1636) Santa Cecilia, 1630 Guercino🎨 | Santa Cecilia, 1658 Guido Reni🎨 | Incoronazione di Santa Cecilia e S. Valeriano, 1600 | Basilica di Santa Cecilia in Trastevere Guido Reni🎨 | Santa Cecilia, 1606 (dettaglio) Guido Reni🎨 | Santa Cecilia, 1606 Guido Reni🎨 | Santa Cecilia, 1610 John William Waterhouse🎨 (1849-1917) Santa Cecilia, 1895 Matthias Stomer (1600 - dopo il 1652) | Santa Cecilia e l'angelo Nicolas Poussin🎨 (1594-1665) Santa Cecilia, 1600 Peter Paul Rubens🎨 | Santa Cecilia, 1639-1640 | Gemaldegalerie Berlino Raffaello Sanzio (1483-1520) | L'estasi di Santa Cecilia | Bologna, Pinacoteca Nazionale Richard Westall (1765-1836) Lady Hamilton come Santa Cecilia | Museo marittimo nazionale Sebastiano Conca (Gaeta, 1680 - Napoli, 1764) Santa Cecilia Seduta a un organo con Putti e un angelo Simon Vouet🎨 | Santa Cecilia, 1626 Stefano Maderno🎨 | Morte di Santa Cecilia Santa Cecilia (Roma, II secolo - Roma, III secolo) è stata una nobile romana convertita al cristianesimo, vergine martire cristiana. Il suo culto è molto popolare perché Cecilia è la patrona della musica, degli strumenti e dei cantanti.Viene ricordata il 22 novembre da cattolici e ortodossi. Esclusa la Vergine Maria, è una delle sette sante ad essere ricordate per nome nel Canone della Messa.La Chiesa più importante a lei consacrata è la Basilica di Santa Cecilia in Trastevere, risalente alla prima cristianità, si presume sopra la dimora in cui visse . Nel suo onore, prese avvio una fine del secolo XIX uno storico movimento di riforma della musica sacra, detto Cecilianismo.
Biografia
Cecilia, nata da una famiglia nobile a Roma, sposò il nobile Valeriano. Si narra che il giorno delle nozze nella casa di Cecilia risuonassero gli organismi e lieti canti ai quali la vergine, accompagnandosi, cantava nel suo cuore:
"Conserva o Signore immacolati il ​​mio cuore e il mio corpo, affinché non resti confusa".
Da questo particolare è stato tratto il vanto di protettrice dei musicanti. Confidato allo sposo il suo voto, lui si convertì al Cattolicesimo e nella prima notte di nozze ricevette il Battesimo per mano del Pontefice Urbano I.Tornato nella propria casa, Valeriano vide Cecilia prostrata nella preghiera con un giovane: era l'Angelo che da sempre vegliava su di lei. Insospettito, chiese una prova dell'effettiva natura angelica di quel giovinetto: questi, allora, fece apparire due cuori e fiori sul capo dei due sposi. Ormai credente convinto, Valeriano pregò che il fratello Tiburzio ricevesse la stessa grazia e così fu il giudice Almachio aveva proibito, tra le altre cose, di seppellire i cadaveri dei Cristiani, ma i due fratelli convertiti alla fede si dedicavano alla sepoltura di tutti I poveri corpi che si incontrano lungo la loro strada. Vennero così arrestati e dopo aver redento l'ufficiale Massimo che aveva il compito di condurli in carcere, sopportarono atroci torture piuttosto che rinnegare Dio e vennero poi decapitati.Cecilia pregò sulla tomba del marito, del cognato e di Massimo (tutti e tre Santi venerati il ​​14 aprile), anch'egli ucciso perché divenuto cristiano, ma poco dopo fu chiamato davanti al giudice Almachio che ne ordinò la morte per soffocamento nel bagno di casa sua, ma si narra che "la santa invece di morire cantava lodi al signore".Convertita la pena per asfissia in morte per decapitazione, il carnefice vibrò i tre colpi legali (era il "contratto" dei boia per ogni uccisione) e, non ancora sopraggiunta la morte, la lasciò nel suo sangue. Fu Papa Urbano I, sua guida spirituale, una scultura sepolcrale nelle catacombe di San Callisto.La Legenda Aurea narra che Papa Urbano I, che aveva convertito il marito di lei Valeriano ed era stato testimone del martirio,
«Seppellì il corpo di Cecilia tra quelli dei vescovi e consacrò la sua casa trasformandola in una chiesa, così come gli aveva chiesto».
Stefano Maderno🎨 | Morte di Santa Cecilia (dettaglio) Stefano Maderno🎨 | Morte di Santa Cecilia (dettaglio)
Culto
Nell'821 le sue spoglie furono traslate da papa Pasquale I nella Basilica di Santa Cecilia in Trastevere.Nel 1599, durante i restauri della basilica, ordinati dal cardinale Paolo Emilio Sfondrati in occasione dell'imminente Giubileo del 1600, venne ritrovato un sarcofago con il corpo di Cecilia in ottimo stato di conservazione.Il cardinale allora commissionò un Stefano Maderno (1566-1636) una statua che riproducesse quanto più fedelmente l'aspetto e la posizione del corpo di Cecilia così come è stato ritrovato (la testa girata per la decapitazione, tre dita della mano destra un indice la Trinità, un dito della sinistra un dito); questa è la statua che oggi si trova sotto l'altare centrale della chiesa. Stefano Maderno🎨 | Morte di Santa Cecilia (dettaglio) Bernardo Cavallino (Napoli, 1616-1656) Santa Cecilia | Christie
Patrona della musica
Cecilia è diventata patrona della musica.In realtà, un esplicito collegamento tra Cecilia e la musica è documentato solo a partire dal tardo Medioevo.La spiegazione più plausibile sembra quella di un'errata interpretazione dell'antifona di introito della messa nella festa della Santa (e non di un brano della Passio come spesso si afferma) .Il testo di racconto canto in latino sarebbe: Cantantibus organis, Cecilia virgo in corde suo soli Domino decantabat dicens: fiat Domine corumum e corpus meum inmaculatum ut non confundar ("Mentre suonavano gli strumenti musicali (?), La verità Cecilia cantava nel suo cuore per il Signore, dicendo: Signore, il mio cuore e il mio corpo sono immacolati affinché io sia sia confusa") .Per osare un senso al testo, tradizionalmente lo si riferiva al banchetto di nozze di Cecilia: mentre gli strumenti musicali (profani) suonavano, Cecilia cantava a Dio interiormente.Da qui il passo ad un'interpretazione ancora più travisata era facile: Cecilia cantava a Dio ... con l'accompagnamento dell'organo. Si cominciò così, a partire dal XV secolo (trattato del Gotico cortese) una realtà con un piccolo organo portativo un fidanzamento In realtà i codici più antichi non riguardano questa lezione dell'antifona (e neanche quella che iniziaerebbe con Canentibus, sinonimo di Cantantibus), bensì Candentibus organis, Caecilia virgo ... Gli "organi", quindi, non importa affatto strumenti musicali, ma gli strumenti di tortura, e l'antifona sembrarebbe Cecilia che"tra gli strumenti di tortura incandescenti, cantava a Dio nel suo cuore"L'antifona non si riferirebbe dunque al banchetto di nozze, bensì al momento del martirio.Dedicato alla santa, nel XIX secolo sorse il cosiddetto Movimento Ceciliano, diffuso in Italia, Francia e Germania. che intendevano restituire dignità alla musica liturgica sottraendola all'influsso del melodramma e della musica popolare Sotto il nome di Santa Cecilia sorsero così, associazioni e periodici.
Nell'arte, nella letteratura e nella musica
Cecilia, in quanto patrona della musica e musicista lei stessa, ha ispirato più di un capolavoro artistico, tra cui:
  • l'Estasi di Santa Cecilia di Raffaello, oggi a Bologna (una copia della che, realizzata da Guido Reni, si trova nella chiesa di San Luigi dei Francesi a Roma).
  • La Santa Cecilia di Rubens (a Berlino);
  • La Santa Cecilia del Domenichino (a Parigi);
  • La Santa Cecilia di Artemisia Gentileschi;
  • La Santa Cecilia di Nicolas Poussin.
In letteratura, Cecilia è stata celebrata nei Racconti di Canterbury di Geoffrey Chaucer, nel racconto di Santa Cecilia o la potenza della musica di Heinrich von Kleist, in un'ode di John Dryden poi messa in musica da Haendel nel 1736, e più tardi da Hubert Parry (1889) .Altre opere musicali dedicano una Cecilia nascono l'Inno a santa Cecilia di Benjamin Britten, una Inno per santa Cecilia di Herbert Howells, la nota Missa Sanctae Ceciliae di Joseph Haydn, una messa di Alessandro Scarlatti, la Messe Solennelle de Sainte Cécile di Charles Gounod, Ave, luminosa Cecilia! di Enrico Purcell e l'Azione sacra in tre episodi e quattro quadri di Licinio Refice (su libretto di Emidio Mucci), Cecilia (1934), Cantata a Santa Cecilia (1998) di Frederik Magle, e Cecilia, vergine romana cantata di Arvo Pärt. | © Wikipedia Guercino🎨 (1591-1666) Santa Cecilia, 1649 Antiveduto Gramatica (1571-1626) Santa Cecilia, 1611 | Madrid Museo Nacional del Prado Artemisia Gentileschi🎨 | Autoritratto come Santa Cecilia, 1620 Artemisia Gentileschi🎨 | Santa Cecilia, 1616 | Roma Galleria Spada Massimo Stanzione (1585-1656) Santa Cecilia Orazio Gentileschi🎨 | Giovane donna con un violino - Santa Cecilia

Guarda il video: Santa Cecilia 22 novembre (Luglio 2020).

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send