Artista realista

Galla Fattah, 1970

Pin
Send
Share
Send
Send



Il pittore russo🎨 Galla Abdel Fattah / Галла Абдель Фаттах è nato a Mosca. Uno ha la sensazione di quella misteriosa bellezza quando incontra quella donna fragile, indifesa, incredibilmente bella, il suo profilo ricorda i ritratti delle imperatrici egiziane. Soprattutto, se riesci a vederla tra l'oro scintillante delle sue foto. Ma quando inizi a parlarle è come se la foschia sparisse e le caratteristiche di un personaggio molto russo, morbido e poetico emergessero attraverso un aspetto luminoso e orientale; è una combinazione sorprendente che rende questa donna ancora più affascinante. Come è nata una tale miscela? Cosa promette? In quale forma creativa si può realizzare un simile spirito? Credo che tutti facciano queste domande che conoscono Galla e le sue opere. Ha ammesso di non aver attinto a temi egiziani nell'arte per molti anni, ma le radici sono potenti e prima o poi riflettono nel lavoro dell'artista, trovano la loro forma di esistenza su tela. Cresciuto in Russia con i valori tradizionali delle belle arti russe in un certo momento Galla scoprì l'armonia dell'antica pittura russa con icone e il simbolismo egiziano, la loro finezza grafica.
Sembra che le nozioni assolutamente incongrue si incrocino nell'opera di Galla: la permanenza degli antichi egizi - affreschi e la realtà della moderna pittura europea, l'antica lucentezza dell'oro e l'azzurro e la moderna attualità del giallo e del blu, l'irascibilità del sud e la moderazione del nord. Tuttavia, nel lavoro di Galla accanto alle "antiche" opere egiziane ci sono delle trame moderne, anche se ancora un po 'fantastiche. Nelle sue mani anche i ritratti hanno certa magia.






















Pin
Send
Share
Send
Send