Artista cinese

Eric Forlee, 1949 ~ Out of Africa

Pin
Send
Share
Send
Send



Il pittore cinese Eric Forlee è nato a Kowing Ton, in Cina. I dipinti di Eric della fauna africana continuano a esprimere il suo zelo per la vita e l'indipendenza, e sarà sempre contento della sfida di dipingere il "Sinfonia"Chiama l'Africa.




Fin dalla tenera età, amava l'arte, insegnandosi a disegnare gli oggetti e le scene che lo circondavano. Eric era anche attratto dai libri illustrati sul continente africano, dove viveva suo padre, che non aveva mai conosciuto. Sfortunatamente, all'età di 14 anni, a Eric non era più consentito disegnare e dipingere: le attività artistiche erano ora riservate esclusivamente ai figli dei membri del partito comunista privilegiato e di alto rango. Inoltre, il governo cinese ha elencato Eric come un "nemico dello Stato", Perché i suoi genitori vivevano in Sud Africa. All'età di 19 anni, la situazione di Eric peggiorò: poiché la sua famiglia aveva una terra posseduta in Cina, fu condannato a un campo di lavoro durante la Rivoluzione Culturale di Mao Tse-tung.







Dopo essere sopravvissuto per cinque anni nel campo, Eric ha gestito una fuga estremamente pericolosa a Hong Kong. Sette anni dopo, aveva risparmiato abbastanza denaro per trasferirsi in Sudafrica e riunirsi con i suoi genitori. Alla fine, dopo un altro anno, Forlee trasferì se stesso e la sua famiglia a Harare, nello Zimbabwe.


Il primo incontro di Eric con il Serengeti trasformò la sua vita - riempì dozzine di quaderni di schizzi durante un viaggio di un anno. I gestori del parco lo consigliavano sull'enorme varietà di fauna e paesaggi. Le loro critiche si rivelarono preziosissime quando Eric sviluppò i suoi schizzi in impressionanti dipinti ad olio, pieni dello spirito della savana africana vivente. Nessun contrasto potrebbe essere più pronunciato degli anni della deprecata prigionia di Eric in Cina e della ricca e selvaggia natura africana.


Nel 1982, Eric vendette la sua prima pittura di paesaggi. L'immediata richiesta del suo lavoro gli ha permesso di dedicare tutto il suo tempo all'arte. L'anno successivo, Eric vendette il suo primo dipinto di animali selvatici e da allora ha continuato con questo argomento. Sebbene il lavoro di Eric fosse molto ricercato in Zimbabwe (persino raccolto dal suo ex presidente), disordini politici ed economici alla fine lo hanno costretto a fuggire dal paese che gli aveva dato così tanto. Infine, nel 1998, Eric divenne un cittadino degli Stati Uniti, stabilendosi in Texas.










Pin
Send
Share
Send
Send