Movimento artistico surrealista

Saturno Butto, 1957 | Pittore surrealista / iperrealista

Pin
Send
Share
Send
Send



Nato a Portogruaro, Venezia, Italia, Saturno Buttò🎨 è un artista italiano🎨. Saturno Buttò ha iniziato la sua carriera nel 1993 pubblicando la sua prima monografia dal titolo "Rappresentato da Saturno". Da allora ha esposto le sue opere in Europa, negli Stati Uniti e ha pubblicato molte nuove monografie dal 1999 al 2007. Il lavoro di Saturno Buttò si distingue per la sua personale interpretazione sull'arte sacra europea, che ricorda i grandi maestri della nostra pittura tradizione.I rituali figurativi, i dipinti viventi, le pale d'altare neogotiche sono creazioni estremamente tecniche che Saturno Butto trae ispirazione, per ritrarre affascinanti misteri che circondano una religione oscura e cupa.Nelle sue opere, questa influenza è trascritta dalla giustapposizione dell'umano la sensualità del corpo e la sua profonda spiritualità.
Attraverso i suoi dipinti in legno, Saturno Butto esplora con precisione la questione del conflitto tra la visione occidentale dell'iconografia religiosa e la rappresentazione del corpo umano, che è allo stesso tempo esposto come oggetto di culto e bellezza. La figura umana è sempre rappresentata come sacra, da Saturno Butto. Eppure non esita a mostrare il suo declino fisico quindi debolezza.
'Sono un pittore e creo i ritratti. Mi sono sempre divertito con la pittura. Continuo a sostenere il mio flayr per i ritratti, perché mi diverto così tanto a creare e guardarli, allora. Mi piace mescolare le cose ... Sacro e profano per esempio. È abbastanza normale per me mettere insieme situazioni puramente erotiche con esempi di osservanza devozionale, come figure di preghiera, misycs o martiri.
Mi è sempre piaciuto esplorare il potenziale della mente e del corpo, con uno speciale interesse per le situazioni "al massimo": figure in grado di scioccare risparmiando il loro potere di seduzione, in una sorta di mix che ti fa condividere, anche a casa, il prestazioni di tabù con radici profonde.Devo molto alla mia educazione scolastica, in particolare al mio liceo artistico e, poi, all'Accademia di Belle Arti di Venezia.Saturno è il mio nome di battesimo. Nell'antico septenario, i. e. l'insieme dei pianeti visibili incluso il sole, il simbolo di Saturno è rappresentato dalla croce degli elementi che dominano una luna crescente. Nei miei lavori ho quasi sempre messo il suo monogramma in disparte ".



































Nato a Portogruaro, Venezia, Saturno Buttò studia al Liceo Artistico e all'Accademia di Belle Arti di Venezia, diplomandosi nel 1980. Inizia la sua carriera espositiva nel 1993, anno in cui viene pubblicata anche la sua prima monografia, dal titolo "Ritratti da Saturno: 1989-1992"Da allora si tratta di esibizioni personali in Italia, Europa e negli Stati Uniti - a New York, Los Angeles, San Francisco.La sua opera e 'tratta da una personalissima interpretazione dell'arte sacra europea e da una perizia tecnica impeccabile, che ricorda quella dei grandi maestri della nostra tradizione pittorica.
"Io ritraggo persone. Mi interesso dell'identità e delle implicazioni psicologiche.
Non mi preoccupo della reazione che il pubblico ha davanti alle mie opere. Per me stesso e un buon catartico non lo escluderei.Dipingendo cerco qualche cosa che mi emozioni e che sono le mie curiosità: sono attratto da quello che non conosco, spesso dal lato negativo della psicologia umana ".

Guarda il video: Saturno Buttò "The Garden of Delight" +Hell's panel progress+ (Luglio 2020).

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send