L'arte della Secessione

Teodor Axentowicz ~ Pittore accademico

Pin
Send
Share
Send
Send





Teodor Axentowicz [1859-1938] era un pittore e professore universitario polacco-armeno. Rinomato artista del suo tempo, fu anche rettore dell'Accademia di Belle Arti di Cracovia. Come artista, Axentowicz era famoso per i suoi ritratti e le scene sottili della vita di Hutsul, ambientato nei Carpazi.
A Parigi, ha ricevuto il prestigioso titolo di Officier d'Académie Ordre des Palmes Académiques e Membro dell'Académie des Beaux-Arts. Nel 1904 alla fiera mondiale di St. Louis, Axentowicz ha ricevuto uno speciale premio commemorativo in riconoscimento di un servizio distinto in relazione a varie sezioni nazionali del Dipartimento di Arte.
Oltre alla società degli artisti polacchi "Sztuka", è stato anche membro della Secessione di Vienna e di Hagenbund.
Tra il 1879-1882 ha studiato all'Accademia di Belle Arti di Monaco. Da lì si trasferì a Parigi, dove era studente di Carolus-Duran e continuò la sua educazione fino al 1895. In quel periodo iniziò una lunga collaborazione con varie riviste e iniziò la sua carriera come copista, duplicando le opere di Tizian e Botticelli per Le Monde illustré. Ha anche fatto numerosi viaggi a Londra e Roma, dove ha preparato una serie di ritratti, uno dei primi della sua carriera. Nel 1894 iniziò la collaborazione con Wojciech Kossak e Jan Styka durante la preparazione del Panorama di Racławice, uno dei più grandi dipinti panoramici della storia dell'arte polacca.

L'anno seguente si trasferì a Cracovia, dove divenne professore presso la locale Accademia di Belle Arti. Fu anche attivo nella società locale e collaborò con varie società dedite alla propagazione di arti e mestieri. Nel 1897 fondò un conservatorio artistico per donne e poco dopo divenne uno dei fondatori della società Sztuka, i cui membri erano artisti come Józef Chełmoński, Julian Fałat, Jacek Malczewski, Józef Mehoffer, Jan Stanisławski, Włodzimierz Tetmajer, Leon Wyczółkowski e Stanisław Wyspiański. Nel 1910 divenne rettore dell'Accademia e dal 1928 fu anche membro onorario della Società Zachęta. Morì il 26 agosto 1938 a Cracovia.



Per tutta la sua vita ha tenuto numerose mostre, sia in Polonia che all'estero. Ha ricevuto numerosi metalli preziosi in mostre nazionali e internazionali. I più importanti furono organizzati a: Berlino (1896, 1913), St. Louis (1904), Monaco (1905, 1935), Londra (1906), Vienna (1908), Roma (1911), Venezia (1914, 1926), Parigi (1921), Chicago (1927) e Praga (1927). I suoi dipinti si possono trovare in quasi tutte le collezioni pubbliche in Polonia e in numerosi altri privati ​​in Italia e all'estero.





























Axentowicz, Teodor - Pittore polacco, nato il 13 giugno 1859 a BraŞov in Transilvania. Studiò pittura a Monaco di Baviera tra il 1879-1883, poi a Parigi sotto Carolus Duran. Nel 1893 soggiornò a Londra e la scuola inglese del '700 molto influì sull'arte sua. Nel 1895 fu classificato professore della Scuola di Belle Arti a Cracovia e, come questa divenne accademia, ne fu ripetutamente rettore. LA. dipinse dapprima vaste composizioni storiche, ma più tardi si dedicò una scena di vita tra i montanari dei Carpazi (Huzuli), trattate a olio e a pastello. Tutti questi quadri, come la Danza degli Huzuli, il Funerale, la Benedizione dell'acqua, sono d'un vivo colore locale. Intanto raggiunse a Londra, a Parigi, a Cracovia, grande fama nei ritratti: notissimo quello di Sarah Bernhardt e del figlio di lei con la moglie. Ma io ti ritratti più sono un disegno e una pastello, di una sua tecnica personale, che nei soggetti femminili una grazia raffinata indimenticabile. Trattò anche la litografia a colori. | © Stanislao Zaleski, Treccani, Enciclopedia Italiana.

Pin
Send
Share
Send
Send