Artista rumeno

Sabin Balasa (1932-2008) ~ La galassia dell'amore

Pin
Send
Share
Send
Send



Il pittore rumeno Sabin Bălaşa è nato nel villaggio di Dobriceni, nella contea di Olt. Si è diplomato presso l'Istituto di Belle Arti nel 1955. È membro di numerose accademie d'arte internazionali e vincitore di numerosi premi per la pittura e i cartoni animati.
Cominciò naturalmente dalle tradizioni dell'arte rumena, che assimilò in modo creativo, e studiò con interesse e fervore la storia e la mitologia del popolo rumeno, impegnandosi a evocare un affascinante universo di grande potere espressivo, trasmettendo al spettatore un'impressione o una forza rara. Sia che dipingi questi eroi del pantheon nazionale come Decebalo, Stefano il Grande, Balcescu o Eminescu, evochi personaggi di leggende, epiche o ballate o crei immagini che vivono oltre il tempo e lo spazio, Sabin Balasa rimane costantemente fedele agli ideali umani più generosi e nobili .
La Sala dei Caduti Perduti fu dipinta per un periodo di 10 anni e consiste in 18 grandi dipinti murali. I temi principali includono la gioventù, la storia e la poesia del popolo rumeno.
Durante gli anni comunisti della Romania, Balasa divenne famigerato per la pittura di opere di propaganda, in particolare coltivando le personalità di Nicolae ed Elena Ceauşescu.
Il pittore mostra un raro potere di invenzione e trasfigurazione. Propone un mondo favoloso favoloso parallelo, pieno di mistero e di esotico splendore. Tra le opere più importanti di Balasa ci sono diversi affreschi su larga scala, come quelli che decorano l'interno dell'Università Alexandru Ioan Cuza di Iaşi.






































































Pin
Send
Share
Send
Send