Artista svizzero

Raffaello Ossola, 1954 | Pittore surrealista


Raffaello Ossola, pittore svizzero, è nato a Locarno, in Svizzera e visse in Italia dal 1990. Ossola usa acrilico e ha uno stile distintivo che incorpora elementi come architettura, piscine, nuvole, rocce, arbusti e obelischi in paesaggi surreali. Il suo stile utilizza i riflessi e le proiezioni di luce caratteristica.
Ricordi, ricordi lontani tra passato e futuro intrecciati in sogni, visioni e viaggi. L'autore ama definire le sue tele 'Immagini senza tempo'. Alla fine degli anni '90 la risposta del pubblico e degli operatori sul campo diventa più intensa. Le sue opere sono apprezzate dai collezionisti di tutto il mondo e varie mostre personali sono state tenute in Italia e all'estero, sia in luoghi pubblici che privati. I suoi viaggi lo hanno portato più volte in Grecia, Medio Oriente, Francia, Inghilterra e Danimarca. Ama vivere a contatto con la natura in una simbiosi quasi sciamanica con l'energia cosmica.
Ha studiato per il suo diploma al Locarno Art College. Inizialmente ha svolto studi di figure approfondite, quindi la sua ricerca pittorica ha raggiunto un genere informale e nel 1978 ha tenuto la sua prima esibizione pubblica al 'Galleria Design Center'a Lugano, ottenendo ampio consenso. Nel 1990 si trasferisce a Como dove vive tuttora e dove il punto di svolta della sua carriera ha portato ad esprimersi in una produzione artistica che, contrariamente al periodo precedente, propone il suo extra speciale: natura e introspezione per eliminare le ovvie patine e spingere oltre per raggiungere l'essenza.