Artista realista

Winslow Homer ~ Il poeta del mare


Winslow Homer [1836-1910] Il pittore americano, è considerato uno dei più importanti pittori nell'America del XIX secolo e una figura preminente nell'arte americana. In gran parte autodidatta, Homer ha iniziato la sua carriera lavorando come illustratore commerciale. Successivamente ha iniziato a dipingere ad olio e ha prodotto importanti lavori in studio caratterizzati dal peso e dalla densità che ha sfruttato dal mezzo. Ha anche lavorato a lungo in acquarello, creando un'opera fluida e prolifica, principalmente raccontando le sue vacanze lavorative. Alcuni grandi artisti creano stereotipi popolari che durano decenni; altri non raggiungono mai la cultura popolare.



































































































































































Winslow Homer era un pittore del primo tipo. Ancora oggi, a 150 anni dalla sua nascita, si vedono i suoi echi su metà degli scaffali di riviste americane. Proprio come John James Audubon diventa, per diluizione, il timbro dell'oca comune, così si scoprono le tracce degli acquerelli di Homer in ogni copertina di una rivista per esterni che ha una coda di rondine morta avvolta su un tronco o un persico trota, come un furioso Edward G. Robinson con le pinne, saltando dall'acqua della palude scura. Homer non era, ovviamente, il primo "artista sportivo"in America, ma è stato il maestro indiscusso del genere, e ha portato ad esso sia un'intensa osservazione che un senso di identificazione con il paesaggio, proprio nel momento culturale in cui il deserto religioso del diciannovesimo secolo, la chiesa della natura, si stava spostando verso l'esterno secolare, il teatro del godimento virile.