Artista realista

Mary Cassatt

Pin
Send
Share
Send
Send



Mary Cassatt (nato il 22 maggio 1844, Allegheny City [ora parte di Pittsburgh], Pennsylvania, Stati Uniti - morì il 14 giugno 1926, Château de Beaufresne, vicino a Parigi, Francia), Pittore americano e incisore che faceva parte del gruppo degli impressionisti che lavoravano a Parigi e dintorni. Prendeva come soggetti quasi esclusivamente donne e bambini. Cassatt era la figlia di un banchiere e visse in Europa per cinque anni da ragazza. Insegnò privatamente in arte a Filadelfia e frequentò l'Accademia delle Belle Arti della Pennsylvania nel 1861-65, ma preferì un approccio meno accademico e nel 1866 viaggiò in Europa per studiare con pittori europei come Jean-Léon Gérôme🎨 e Thomas Couture . La prima mostra importante fu al Salone di Parigi del 1872; seguirono altre quattro esposizioni annuali del Salon.


Nel 1874 Cassatt scelse Parigi come sua residenza permanente e vi stabilì il suo studio. Ha condiviso con gli impressionisti un interesse per l'esperimento e l'uso di colori vivaci ispirati all'outdoor. Edgar Degas🎨 divenne suo amico; il suo stile e quello di Gustave Courbet ispirarono la sua. Degas era noto per ammirare il suo disegno in particolare, e su sua richiesta espose con gli impressionisti nel 1879 e li raggiunse in spettacoli nel 1880, 1881 e 1886. Come Degas🎨, Cassatt mostrò grande padronanza del disegno, ed entrambi gli artisti preferivano composizioni asimmetriche. Cassatt è stato anche innovativo e creativo nello sfruttare il mezzo dei pastelli.

Inizialmente, Cassatt dipinse per lo più figure di amici o parenti e dei loro figli in stile impressionista. Dopo la grande mostra di stampe giapponesi tenutasi a Parigi nel 1890, tirò fuori la sua serie di 10 stampe colorate, ad esempio, Donna che balza e The Coiffure-in che l'influenza dei maestri giapponesi Utamaro e Toyokuni è evidente. In queste incisioni, combinando acquatinta, puntasecca e terreno morbido, portò la sua tecnica di stampa alla perfezione. L'enfasi si spostò da una riga all'altra.
Il motivo principale del suo periodo maturo e forse più familiare sono le madri che si prendono cura dei bambini piccoli, per esempio The Bath (c 1892) e Madre e figlio (1899).
Nel 1894 acquistò un castello a Le Mesnil-Théribus e successivamente si divise tra la sua casa di campagna e Parigi. Poco dopo il 1900 la sua vista iniziò a fallire e nel 1914 aveva smesso di funzionare.
Cassatt ha esortato i suoi ricchi amici americani e parenti a comprare quadri impressionisti🎨, e in questo modo, più che attraverso le sue opere, ha esercitato un'influenza duratura sul gusto americano. Era in gran parte responsabile della selezione delle opere che compongono il H.O. Collezione Havemeyer nel Metropolitan Museum of Art, New York City. / © Encyclopædia Britannica, Inc.



























Mary Stevenson Cassatt (1844-1926) è stata una pittrice Statunitense. Visse per molto tempo in Francia dove diventò l'amica di Degas, esponendo poi le sue opere insieme a quelle degli artisti del movimento Impressionista.
Cassatt realizzò molti dipinti che ritraggono la vita sociale e privata delle donne della sua epoca, ponendo una particolare attenzione all'intimo legame che si realizza tra le madri ed i loro bambini. La popolarità di Mary Cassatt è interpretata da una lunga serie di dipinti e stampe sul tema della madre con il figlio, con un tratto rigoroso, in cui i soggetti sono visti con tenerezza ma senza mai sconfinare nell'eccessivo sentimentalismo.La sua prima opera con tale tema di cui conosciamo la data è la puntasecca Gardner tenuto da sua madre (una copia datata gennaio / 88 si trova alla New York Public Library), anche se in precedenza era già dipinto qualche opera simile.Alcuni di questi lavori ritraggono i suoi parenti, amici o clienti, anche se negli anni successivi si servono di modelli per per composizioni che spesso ricordano le madonne con il bambino Rinascimento🎨 italiano.Dopo il 1900 si concentra quasi solo su questo tipo di soggetto.Nel 1891 realizza una serie di stampe a puntasecca e acquatinta originali e colorate, tra cui Donna che bagna e The Coiffure, ispirato alle opere dei maestri che sono state esposte a Parigi l'anno precedente.Mary è attratta dalla semplicità e dalla trasparenza delle forme dell'arte giapponese e dall'abilità con cui vengono impiegati i gruppi di colori. Interpretandoli a suo modo, si serve sempre di colori delicati e luminosi, evitando invece il nero (un colore proibito tra gli impressionisti).UN. Breeskin, dello Smithsonian Institution, osserva che queste stampe a colori:
"... ecco un nuovo capitolo alla storia delle arti grafiche ... tecnicamente, come vengono a colori, non sono mai stato superate".
Il decennio che va dal 1890-1900 è il momento più creativo della carriera di Maria, e quello in cui lavora di più. È molto maturata ed ha imparato a manifestare le proprie opinioni in modo più diplomatico e meno tagliente. Tra questi Lucy A. Bacon, che Mary presenta a Camille Pissarro🎨.Anche se il gruppo degli Impressionisti si è ormai sciolto, Maria resta comunque in contatto con alcuni di loro, tra cui Renoir🎨, Monet🎨 e Pissarro🎨.Con l ' arrivo del nuovo secolo diventa la consigliera di successi tra i principali collezionisti d'arte, ponendo come bene che alla fine questi donassero le loro acquisizioni ai musei antichi.Anche se i suoi consigli sono ritenuti preziosi dai collezionisti, nel suo paese un vero riconoscimento del valore della sua arte tarda ad arrivare. Il fratello di Mary, Alexander Cassatt (presidente delle Ferrovie della Pennsylvania dal 1899 fino alla sua morte) scompare nel 1906. Mary ne resta scossa, poiché sono molto legati, ma continua comunque ad essere molto attivo fino al 1910. In questi anni nel suo lavoro si nota un crescente sentimentalismo; le sue opere sono popolari tra il pubblico e tra la critica, ma non sperimenta più nuove strade, ed i suoi colleghi impressionisti, che una volta la stimolano con le loro critiche, muoiono uno dopo l'altro. Non apprezza tutte le nuove correnti artistiche come il post-impressionismo, il fauvismo e il cubismo.
Un viaggio in Egitto fatto nel 1910 entusiasma Maria grazie alla bellezza delle opere d'arte che vede, ma subito dopo l'artista viene colta da una crisi creativa; non solo stanchissima per il viaggio, si afferma anche "schiacciata dalla potenza della sua arte"dicendo:
"Ho lottato contro di lei, ma mi ha conquistato, è senza dubbio la più grande forma d'arte che il passato ci ha lasciato ... come può venire le mie deboli mani dipingere l'effetto che ha avuto su di me".
Nel 1911 si ammala di diabete, reumatismi, nevralgia e cataratta: per un periodo non rallenta il suo lavoro, ma dopo il 1914 è costretta a smettere di dipingere perché è diventata quasi cieca. Ha comunque la forza di abbracciare la causa del voto alle donne, nel 1915, presenta 18 opere ad un'esposizione organizzata per supportare il movimento.Muse il 14 giugno 1926 a Château de Beaufresne, vicino a Parigi, e viene sepolta nella tomba di famiglia a Mesnil-Théribus.
In segno di riconoscimento per il suo contributo alle arti la Francia, nel 1904, l'aveva premiata con la Legion d'onore.
Maria Cassatt: un'impressionista americana di Richard Mozer (1999). | © Wikipedia
>

Guarda il video: Biography of Mary Cassatt for Kids: Famous Artists for Children - FreeSchool (Luglio 2020).

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send