Arte rinascimentale

Orazio Gentileschi | Pittore barocco

Pin
Send
Share
Send
Send



Orazio Gentileschi, nome originale Orazio Lomi (nato il 1562, Pisa [Italia] - morì il 7 febbraio 1639, Londra, Inghilterra), Pittore italiano, uno dei più importanti pittori che passò sotto l'influenza di Caravaggio e che fu uno degli interpreti di maggior successo del suo stile. Anche sua figlia, Artemisia Gentileschi, formatasi nel suo studio, divenne un artista barocco degno di nota ».


Gentileschi studiò per la prima volta con il fratellastro Aurelio Lomi. A qualche tempo tra la fine degli anni '70 o l'inizio del 1580 si recò a Roma, dove, con il paesaggista Agostino Tassi, dipinse affreschi nelle chiese di Santa Maria Maggiore, San Giovanni in Laterano e Santa Nicola in Carcere tra il 1590 e il 1600, eseguendo figure per i paesaggi di Tassi.


Nei primi anni del 17 ° secolo, Gentileschi subì l'influenza di Caravaggio, anche a Roma, all'epoca. I suoi dipinti di questo periodo - per esempio, David e Goliath (1610?) e Santa Cecilia e un angelo (1617/1618 circa e 1621/1627 circa, con Giovanni Lanfranco- impiega l'uso del gesto drammatico e anticonvenzionale e della composizione monumentale di Caravaggio, il suo realismo intransigente e la rappresentazione contemporanea dei tipi di figure, e in parte il suo forte chiaroscuro, o contrasto chiaro-scuro.


Poco dopo Gentileschi sviluppò un lirismo toscano estraneo alla vitalità quasi brutale di Caravaggio, una tavolozza più chiara e un trattamento più preciso che ricordava gli inizi del suo Manierismo. Dal 1621 al 1623 Gentileschi era a Genova, dove dipinse il suo capolavoro, L'Annunciazione (1623), un'opera di grazia consumata che mostra un indebolimento dell'influenza di Caravaggio. La composizione dipende ancora da gesti drammatici, qui della Vergine e dell'Angelo, e c'è ancora una forte immediatezza per l'incidente e un'assenza di idealizzazione. L'umore, tuttavia, è più sobrio e lirico che nelle sue opere precedenti, i colori sono chiari e il precedente chiaroscuro è assente.
Dopo un soggiorno in Francia, Gentileschi viaggiò in Inghilterra nel 1626 su invito del re Carlo I.
Rimase lì come pittore di corte per il resto della sua vita, il suo lavoro divenne sempre più convenzionale e decorativo.
La sua ultima opera importante è una serie ambiziosa di dipinti sul soffitto, che ha lavorato con sua figlia, Artemisia, per la Queen's House di Greenwich; dipinto nel 1638, i pannelli del soffitto sono stati rimossi a Marlborough House, Londra. /© Encyclopædia Britannica

































Gentiléschi, Orazio Lomi detto il. - Pittore (Pisa 1563 - Londra 1639). Allievo del fratello Aurelio, una diciassette anni si stabilì a Roma presso uno zio, del quale si assunse il mio. Operò a Roma, Farfa e nelle Marche fino al 1621, quando si recò a Genova e poi a Torino. Fu così chiamato in Francia da Maria de 'Medici e infine in Inghilterra da Carlo I. Dipinse affreschi nelle chiese romane di S. Giovanni in Laterano, S. Silvestro a capite e nel casino delle Muse, eretto nel 1603 dal cardinale Scipione Borghese presso il palazzo Rospigliosi; un Sampierdarena decorò il casinò di Marcantonio Colonna. Dipinto da quadri d'altare per chiese di Roma, delle Marche, di Genova, ecc. Formatosi in ambiente manierista toscano, sensibile ai modi di A. Elsheimer, un Roma fu subito attratto dalla novità stilistica del Caravaggio🎨.Del luminismo caravaggesco, tuttavia, il G. si valse per affinare la sua ricerca formale e coloristica caratteristica per la nitidezza del segno ed i freddi accordi del colore. Tra le opere più importanti: per il periodo romano, Loth e le figlie (Londra, coll. Spencer-Churchill); per il periodo genovese, l'Annunciazione nella chiesa di S. Siro e il Sacrificio d'Isacco (coll. Durazzo Adorno); per il periodo francese il Riposo in Egitto (persiana di ventilazione); Giuseppe e la moglie di Putifarre (Hampton Court). Quasi dimenticato dalla critica dei suoi tempi, il G. è oggi considerato una delle più singolari personalità artistiche del Seicento italiano. / © Treccani, Enciclopedia Italiana

Guarda il video: Pittrici del XVIIsec Artemisia Gentileschi (Luglio 2020).

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send