Artista russo

Wassily Kandinsky | Pittore astratto / espressionista

Pin
Send
Share
Send
Send



Wassily Kandinsky🎨 / Василий Кандинский (nato il 4 dicembre [16 dicembre, New Style], 1866, Mosca, Russia-morì il 13 dicembre 1944, Neuilly-sur-Seine, Francia), Artista di origine russa, uno dei primi creatori di pura astrazione nella pittura moderna.Dopo le esposizioni di avanguardia di successo, ha fondato l'influente gruppo di Monaco Der Blaue Reiter ("The Blue Rider ", 1911-14) e ha iniziato la pittura completamente astratta🎨. Le sue forme si sono evolute da fluida e organica a geometrica e, infine, a pittografica (ad esempio, Tempered Élan, 1944).
  • Nei primi anni

La madre di Kandinsky era una moscovita, una delle sue bisnonne una principessa mongola, e suo padre era originario di Kyakhta, una città siberiana vicino al confine cinese; il ragazzo è così cresciuto con un patrimonio culturale in parte europeo e in parte asiatico.
La sua famiglia era gentile, abbiente e amante del viaggio; quando era ancora bambino acquisì familiarità con Venezia, Roma, Firenze, il Caucaso e la penisola di Crimea.
A Odessa, dove i suoi genitori si stabilirono nel 1871, completò la scuola secondaria e divenne un esecutore amatoriale al pianoforte e al violoncello. Divenne anche un pittore dilettante, e in seguito ricordò, come una sorta di primo impulso verso l'astrazione, una convinzione adolescenziale che ogni colore avesse una sua vita misteriosa.
Wassily Kandinsky e Franz Marc, 1911



Nel 1886 iniziò a studiare legge ed economia all'Università di Mosca, ma continuò ad avere sentimenti insoliti riguardo al colore mentre contemplava la vivida architettura della città e le sue collezioni di icone; in quest'ultimo, una volta disse, si potevano trovare le radici della propria arte. Nel 1889 l'università lo mandò in una missione etnografica nella provincia di Vologda, nel nord della foresta, e tornò con un interesse duraturo per gli stili spesso non vistosi della pittura popolare russa. Durante lo stesso anno ha scoperto i Rembrandts🎨 nell'Ermitage di San Pietroburgo, e ha proseguito la sua educazione visiva con un viaggio a Parigi. Ha proseguito la sua carriera accademica e nel 1893 ha ottenuto l'equivalente di laurea di dottorato. Questa volta, secondo le sue reminiscenze, aveva perso molto del suo primo entusiasmo per le scienze sociali. Sentiva, tuttavia, che l'arte era "un lusso proibito a un russo"All'inizio, dopo un periodo di insegnamento all'università, accettò un posto come direttore della sezione fotografica di un centro stampa di Mosca.Nel 1896, quando si stava avvicinando al suo trentesimo compleanno, fu costretto a scegliere tra i suoi possibili futuri perché gli è stata offerta una cattedra in giurisprudenza all'Università di Dorpat (in seguito chiamato Tartu), in Estonia, che era allora in fase di russificazione. In quello che ha definito un "ora o mai più"umore, ha rifiutato l'offerta e ha preso il treno per la Germania con l'intenzione di diventare un pittore.
Periodo di MonacoAveva già l'aria di autorità che avrebbe contribuito al suo successo come insegnante negli anni successivi. Era alto, con una grande cornice, vestito in modo impeccabile e dotato di occhiali pince-nez; aveva l'abitudine di tenere la testa alta e sembrava di guardare in basso verso l'universo. Somigliava, secondo i conoscenti, a un misto di diplomatico, scienziato e principe mongolo. Ma per il momento era semplicemente uno studente d'arte medio, e si iscrisse come tale in una scuola privata a Monaco gestita da Anton Azbé. Due anni di studio sotto Azbé furono seguiti da un anno di lavoro da solo e poi dall'iscrizione all'Accademia di Monaco nella classe di Franz von Stuck. Kandinsky emerse dall'accademia con un diploma nel 1900 e, nel corso dei successivi anni, ottenne un discreto successo come artista professionale competente in contatto con le tendenze moderne. Partendo da una base nel realismo del 19 ° secolo, è stato influenzato dall'Impressionismo, dalle linee di colpo di frusta e dagli effetti decorativi dell'Art Nouveau🎨 (chiamato Jugendstil in Germania), con la tecnica del punto del neoimpressionismo (o puntinismo), e dal colore forte e irrealistico dell'espressionismo centroeuropeo e del fauvismo francese.

Spesso ha rivelato di non aver dimenticato le icone di Mosca e l'arte popolare di Vologda; a volte si abbandonava a modelli di tonalità violente che avrebbero deliziato i suoi antenati asiatici. Ha esposto con i gruppi di avanguardia e nei grandi spettacoli non accademici sorti in tutta Europa, con il gruppo Phalanx di Monaco (di cui divenne presidente nel 1902), con il gruppo Berlin Sezession🎨, nel Salon d'Automne di Parigi e Salon des Indépendantse con il gruppo di Dresda che si chiamava Die Brücke ("Il ponteNel 1903 a Mosca fece la sua prima mostra personale, seguita l'anno seguente da altri due in Polonia, tra il 1903 e il 1908 viaggiò molto, dall'Olanda fino a sud come la Tunisia e da Parigi in Russia, fermandosi per soggiorni di diversi mesi ciascuno a Kairouan (Tunisia), Rapallo (Italia), Dresda, il sobborgo parigino di Sèvres e Berlino. Nel 1909 Kandinsky e il pittore tedesco Gabriele Münter, che era stato la sua amante dal 1902, acquistò una casa nella piccola città di Murnau, nel sud della Baviera. Lavorando parte del tempo a Murnau e parte del tempo a Monaco, iniziò la processo che ha portato all'emergere del suo primo stile straordinariamente personale e infine alla svolta storica nella pittura puramente astratta. A poco a poco, le molte influenze che aveva subito si coalizzarono. Il suo impulso a eliminare del tutto la materia non fu, si dovrebbe notare, dovuto semplicemente o anche principalmente a considerazioni strettamente estetiche. Nessuno avrebbe potuto essere meno di un esteta, meno di un "l'arte per l'arte"tossicodipendente, che Kandinsky. Inoltre, non era il tipo di pittore nato che poteva godere delle proprietà fisiche di olio e pigmento senza preoccuparsi di ciò che intendevano. Voleva un tipo di pittura in cui colori, linee e forme, liberati da il distratto business della rappresentazione di oggetti riconoscibili potrebbe evolvere in un aspetto visivo "linguaggio"capace - come lo era, per lui, l'astratto"linguaggio"di musica - di esprimere idee generali ed evocare emozioni profonde.
Il progetto non era, ovviamente, completamente nuovo. Le analogie tra pittura e musica erano state a lungo comuni; molti pensatori avevano tentato di codificare la presunta espressività di colori, linee e forme; e più di uno schizzo abbastanza antico potrebbe competere per l'onore di essere chiamato il primo quadro astratto. Inoltre, in questi anni poco prima della prima guerra mondiale, Kandinsky non fu affatto il solo nel suo attacco all'arte figurativa. Nel 1909 i cubisti stavano girando visioni intellettualizzate e frammentate della realtà che confondevano l'osservatore ordinario. Tra il 1910 e il 1914 la lista degli artisti astratti pionieristici comprendeva molti pittori raffinati. Un esame rigoroso delle opere e delle date può mostrare, quindi, che Kandinsky non merita assolutamente di essere chiamato, come spesso è, il "fondatore"di pittura non figurativa, almeno non può essere definito l'unico fondatore, ma quando viene riconosciuto questo punto storico rimane un pioniere della prima importanza.

L'affermazione ampiamente accettata da Kandinsky per la priorità storica si basa principalmente su un lavoro senza titolo datato 1910 e comunemente indicato come Primo acquarello astratto. Sulla base di ricerche fatte negli anni '50, tuttavia, questo lavoro può essere datato in un secondo momento e può essere considerato come uno studio per la Composizione VII del 1913; e in ogni caso deve essere considerato solo un incidente - tra molti per i quali la prova non è stata conservata - sulla rotta di Kandinsky. In Blue Mountain (1908) l'evoluzione verso la non rappresentazione è già chiaramente in atto; le forme sono schematiche, i colori non naturalistici e l'effetto generale di un paesaggio da sogno. In Landscape with Steeple (1909) tendenze simili sono evidenti, insieme con l'inizio di quella che potrebbe essere definita un'esplosione nella composizione. L'Improvvisazione del 1910 XIV è già, come suggerisce un certo titolo musicale, praticamente astratta; con il 1911 Encircled, c'è sicuramente sviluppato un tipo di pittura che, sebbene non sia solo decorazione, non ha alcun punto di partenza riconoscibile nella raffigurazione di oggetti riconoscibili. Dopo di ciò vengono opere così importanti come Con l'arco nero, le linee nere e l'autunno ; in tali immagini, realizzate tra il 1912 e il 1914 in uno stile tagliente, sgargiante e drammatico che anticipa l'espressionismo astratto di New York degli anni '50, la maggior parte degli storici dell'arte vede il picco del successo dell'artista. Kandinsky è stato un animatore attivo del movimento delle avanguardie a Monaco, contribuendo a fondare nel 1909 la New Artists 'Association (Neue Künstlervereinigung) In seguito a un disaccordo all'interno di questo gruppo, lui e il pittore tedesco Franz Marc🎨 fondarono nel 1911 un gruppo rivale organizzato in modo informale, che prese il nome di Der Blaue Reiter ("Il cavaliere blu"), dal titolo di una delle immagini di Kandinsky del 1903.
  • Interludio russo
Quando la prima guerra mondiale fu dichiarata nel 1914, Kandinsky interruppe la sua relazione con Gabriele Münter e tornò in Russia attraverso Svizzera, Italia e Balcani. Un primo matrimonio con un cugino era stato sciolto nel 1910 dopo un lungo periodo di separazione e nel 1917 sposò una donna di Mosca, Nina Andreevskaya, che aveva incontrato l'anno precedente. Sebbene avesse superato i 50 anni e la sua sposa fosse di molti anni più giovane, il matrimonio si rivelò estremamente positivo e si stabilì a Mosca con l'intenzione di reintegrarsi nella vita russa.
La sua intenzione fu incoraggiata dal nuovo governo sovietico, che all'inizio si mostrò impaziente di conquistare il favore e i servizi di artisti d'avanguardia. Nel 1918 divenne professore all'Accademia di Belle Arti di Mosca e membro della sezione artistica del Commissariato popolare per l'istruzione pubblica.
La sua autobiografica Rückblicke ("esame retrospettivo") è stato tradotto in russo e pubblicato dalle autorità municipali di Mosca Nel 1919 ha creato l'Istituto di cultura artistica, è diventato direttore del Museo di Mosca per la cultura pittorica e ha contribuito all'organizzazione di 22 musei in tutta l'Unione Sovietica. un professore all'Università di Mosca e fu onorato con una mostra personale organizzata dallo stato. Nel 1921 fondò l'Accademia Russa delle scienze artistiche, ma a quel punto il governo sovietico stava virando dall'arte d'avanguardia al realismo sociale, e così, alla fine dell'anno, lui e sua moglie lasciarono Mosca per Berlino. Nonostante la guerra, la rivoluzione russa e i doveri ufficiali, aveva trovato il tempo di dipingere durante questo intermezzo russo e persino di iniziare una trasformazione abbastanza drastica della sua arte, mentre nel suo lavoro a Monaco di Baviera fino al 1914 si possono ancora trovare occasionali allusioni al paesaggio, le tele e gli acquerelli dei suoi anni a Mosca mostrano una determinazione ad essere completamente astratti. Mostrano anche una crescente tendenza di abbandonare il precedente stile spontaneo, lirico, organico in favore di un approccio più deliberato, razionale e costruttivo. Il cambiamento è evidente in immagini come White Line e Blue Segment.
  • Periodo Bauhaus
A quel tempo Kandinsky aveva una reputazione internazionale come pittore. Era sempre stato, tuttavia, interessato all'insegnamento, dapprima come professore di giurisprudenza ed economia subito dopo la laurea, poi come maestro di una scuola di pittura che aveva organizzato a Monaco e, più recentemente, come professore all'Università di Mosca.
Sembra non aver esitato, quindi, quando agli inizi del 1922 gli fu offerto un posto di insegnante a Weimar nella già famosa scuola di architettura e arte applicata del Bauhaus. All'inizio i suoi doveri erano un po 'lontani dalla sua attività personale, poiché il Bauhaus non si occupava della formazione di "pittori"nel senso tradizionale del termine.
Ha tenuto conferenze sugli elementi della forma, ha tenuto un corso a colori e ha diretto il laboratorio murale. Non fino al 1925, quando la scuola si trasferì da Weimar a Dessau, ebbe una lezione in "gratuito", pittura non applicata, nonostante la natura piuttosto routinaria del suo lavoro, tuttavia, sembra aver trovato la vita al Bauhaus gratificante e piacevole.
Il clima era di ricerca e artigianato combinato con una certa dose di puritanesimo estetico; era classico, per usare il termine piuttosto liberamente, rispetto al tiepido romanticismo dei suoi pre-1914 giorni a Monaco. Kandinsky rispose a questo clima continuando a evolversi nella direzione generale dell'astrazione geometrica, ma con un dinamismo e un gusto per uno spazio pittorico affollato di dettagli che ricorda la sua precedente tecnica del gesto radicale. Kandinsky era molto interessato alla teoria durante questi anni, è evidente dalla sua pubblicazione nel 1926 del suo secondo importante trattato, Punkt und Linie zu Fläche ("Punto e linea al pianoNel suo primo trattato, Concerning the Spiritual in Art, aveva sottolineato in particolare la presunta espressività dei colori, confrontando il giallo, ad esempio, con il suono aggressivo, presumibilmente terreno di una tromba e confrontando il blu con il suono presumibilmente celeste di l'organo a canne. Ora, nello stesso spirito, ha analizzato i presunti effetti degli elementi astratti del disegno, interpretando una linea orizzontale, per esempio, come fredda e una linea verticale come calda.
  • Periodo di Parigi
Sebbene fosse cittadino tedesco dal 1928, emigrò a Parigi quando, nel 1933, i nazisti costrinsero il Bauhaus a chiudere. L'ultimo, e uno dei migliori, delle sue foto tedesche è il sobrio Development in Brown; il suo titolo allude probabilmente alle truppe temporaliste naziste, che consideravano la sua arte astratta come "degenerare".
Visse per i restanti 11 anni della sua vita in un appartamento nel sobborgo parigino di Neuilly-sur-Seine, diventando un cittadino francese naturalizzato nel 1939. Durante questo periodo finale la sua pittura, che cominciò a preferire chiamare "calcestruzzo" piuttosto che "astratto", divenne in una certa misura una sintesi della maniera organica del periodo di Monaco e la maniera geometrica del periodo Bauhaus.

Il linguaggio visivo a cui mirava, almeno dal 1910, si trasformò in raccolte di segni che assomigliano a messaggi quasi decifrabili scritti in pittogrammi e geroglifici; molti dei segni somigliano a larve acquatiche, e ogni tanto c'è una mano figurativa o una faccia umana lunare. I lavori tipici sono Violet Dominant, Dominant Curve, Quindici, Moderation e Tempered Élan. La produzione di tali opere è stata accompagnata dalla scrittura di saggi in cui l'artista sottolineava il presunto fallimento del positivismo scientifico moderno e la necessità di percepire ciò che egli definiva "il carattere simbolico delle sostanze fisiche".Kandinsky morì nel 1944. La sua influenza sull'arte del XX secolo, spesso filtrata attraverso il lavoro di pittori più accessibili, fu profonda. | Roy Donald McMullen © Encyclopædia Britannica, Inc.
Wassily Kandinsky a Venezia, anni 30

































Wassily Kandinsky [Василий Васильевич Кандинский] nasce a Mosca nel 1866. Dopo gli studi di giurisprudenza, decide di dedicarsi alla pittura. All'età di trent'anni, si trasferisce a Monaco, dove frequenta l'Accademia sotto Franz von Stuck🎨.Dal 1901-1904 fa parte del gruppo artistico "Falange"Tornando a Monaco, Kandinsky trascorre gran parte del tempo a Murnau, piccola località bavarese tra Monaco e le Alpi. Qui, in compagnia di Gabriele Münter, realizza vari paesaggi di gusto espressionista Nel 1909 partecipa alla fondazione della La Neue Künstlervereinigung München.Abbandona l'associazione artistica. Avvisi l'incontro con le personalità artistiche più in sintonia con la sua visione dell'arte: Franz Marc 1880-1916🎨, August Macke 1887-1914🎨 e Paul Klee 1879-1940🎨. Insieme a loro dà vita al gruppo Der Blaue Reiter - Il cavaliere blu e cura la pubblicazione dell'Almanacco "Der Blaue Reiter".
Il primo numero dell'almanacco esce nel 1912, e reca in copertina la riproduzione di un acquarello di Kandinsky. Sempre nel 1912, pubblica Über das Geistige in der Kunst - Lo spirituale nell'arte🎨, dove espone le sue teorie artistiche.Nello stesso periodo per l'artista inizia l'evoluzione verso l'astrattismo, che culmina con la realizzazione del Primo acquerello astratto 1910-1913.Negli anni 1911-14 Kandinsky realizza molte prime composizioni e delle improvvisazioni.Nel 1914, allo scoppio della prima guerra mondiale, Kandinsky torna in Russia. Qui viene classificato professore dei Laboratori artistici di Stato, 1918.Le opere del periodo sono un impianto sempre più geometrico e meno espressionista. Nel 1921 fa ritorno in Germania con la seconda moglie Nina.
Gli anni 1911-1912 sono fondamentali nella vita e nell'evoluzione artistica di Wassily Kandinsky.
Tra il 1922-1933 lavora come insegnante al Bauhaus, prima a Weimar, e poi, dopo il passaggio della scuola, a Dessau.
Con l'instaurazione della dittatura, accusato di bolscevismo, è costretto ad abbandonare il paese e un trasferirsi in Francia, in un sobborgo di Parigi.
Nel 1937 a Monaco viene realizzata la celebre mostra sull 'Arte Degenerata, con cui Adolf Hitler si propone di condannare le nuove avanguardie artistiche.
Nella mostra compaiono circa 50 opere di Kandinskij, poi vendute a basso costo all'asta ad acquirenti stranieri. Nel 1938 partecipa alla mostra «Abstracte Kunst🎨»Nello Stedelijk Museum di Amsterdam. Nello stesso anno pubblica quattro poesie e silografie nella rivista «Transizione».
Il suo saggio «L'Art Concert»Esce sul primo numero del«XXe Siècle». Nel 1942 dipinge la sua ultima grande tela, Tension dèlicates. In seguito, opere d'arte di piccolo formato su cartone catramato. Personale alla Galerie Jeanne Bucher di Parigi. Muore nel 1944 nell'abitazione di Parigi dove ha vissuto negli ultimi dieci anni della sua vita.

Guarda il video: L'arte spirituale di Wassily KANDINSKY (Luglio 2020).

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send