Artista danese

Carl Vilhelm Holsøe | Pittore d'interni

Pin
Send
Share
Send
Send



Carl Vilhelm Holsøe (1863-1935) è un artista molto rispettato della scuola danese. Holsøe divenne un artista ben quotato e acclamato. Sfuggendo al sentimentalismo degli interni della Golden Age, Holsoe e i suoi contemporanei hanno impregnato questo genere tradizionale con un senso di santità senza tempo.
Attraverso la raffigurazione di figure solitarie, di solito femminili, con identità nascoste, i dipinti di Holsoe evocano la natura cupa dell'introspezione e dell'autoassorbimento. Il suo lavoro, influenzato dagli interni del XVII secolo dei maestri olandesi Vermeer, de Hooch e ter Borch, ha esplorato il contenuto emotivo intrinseco degli interni domestici. Holsoe si è formato alla Royal Academy of Copenhagen con Vilhelm Hammershoi, un amico e mentore molto intimo, dal 1882 al 1884. Holsoe ha continuato le sue lezioni presso la scuola di studi per artisti di Peder Severin Kroyer.Holsoe, Hammershoi e Peder Ilsted (1861-1933) hanno condiviso un crescente interesse nello studio della luce e dell'ombra e dei loro effetti su superfici e oggetti in un interno. Insieme, gli artisti hanno poi formato la Scuola danese di pittura per interni. A partire dal 1888, Holsoe ricevette diverse sovvenzioni dall'Accademia e poté esporre le sue opere sia in Danimarca che all'estero.
Nel 1889 Holsoe ricevette una menzione d'onore ad un'esposizione alla Exposition Universelle de Paris; due anni dopo l'artista fu premiato con una medaglia a Monaco, dove espose regolarmente fino al 1918.
Carl Holsoe è diventato membro del consiglio di amministrazione dell'Accademia e Kunstforeningen. Ha esposto per molti anni a Charlottenborg ma anche in Danimarca, ad es. a Moderne dansk Kunst, Kunstnerforeningen, Foreningen per National Kunst e all'estero alla fiera mondiale di Parigi e a Monaco e Londra.
Diventò amico di Hammershoi e si ispirarono e si influenzarono a vicenda. I suoi pezzi trattano spesso di narrazioni che coinvolgono la casa come illustrato con questo pezzo. Spesso si concentrava sugli interni con una tecnica magistrale che rifletteva l'influenza dei maestri olandesi come Vermeer. Dipinse anche paesaggi, nature morte e dipinti floreali. È rappresentato allo Statens Museum for Kunst (la Galleria Nazionale Danese), Nationalmuseet (il Museo Nazionale), Fyn, Ribe, Bornholm, Aarhus e il museo del Nordjylland. Il suo lavoro si può trovare in gallerie e collezioni in tutto il mondo. È un artista ben quotato e la sua arte è diventata altamente raccolta ed estremamente preziosa.




































Carl Vilhelm Holsøe è nato in Danimarca nel 1863 ed è morto nel 1935, avendo da sempre ammirato la pittura d'interni di maestri del calibro di Vermeer, o di De Hooch.E 'stato un pittore che si è formato alla Royal Academy di Copenhagen , con Vilhelm Hammershoi, suo grande amico, ha continuato la sua formazione nella scuola di Peder Severin Kryer.Aveva in comune con l'amico Vilhem Hammershoi, e Peder Illsted, lo studio della luce e delle ombre, ne studiavano gli effetti sulle superfici tutti 'interno di un ambiente, tanto che formarono la Scuola Danese di Interior Painting. Ricevuto sia dai colleghi, che dai critici riconoscimenti, diventando un esponente di spicco, anche grazie alle borse di studio ricevute dall'Accademia, che gli hanno dato di esporre le proprie opere in Danimarca e all'estero.

Pin
Send
Share
Send
Send