Artista realista

Carl Larsson

Pin
Send
Share
Send
Send



Carl Larsson (1853-1919) è uno dei più famosi artisti svedesi e forse la persona più amata. È noto per i suoi acquerelli di idilliaca vita familiare. Carl Larsson era un pittore e interior designer, rappresentante del movimento Arts and Crafts. Molti dipinti includono oli, acquerelli e affreschi. Considerava il suo lavoro migliore quello di Midvinterblot (Midwinter Sacrifice), un grande murale ora esposto all'interno del Museo Nazionale svedese di Belle Arti.



Larsson è nato a 'Gamla Stan', la vecchia città di Stoccolma, nel 1853. I suoi genitori erano estremamente poveri e la sua infanzia triste e miserabile. Tuttavia, all'età di tredici anni, il suo insegnante alla scuola per bambini poveri lo esortò a cercare di entrare nel'principskola' dell'Accademia di Belle Arti di Stoccolma, dove è stato anche accettato.
I primi anni all 'principskola'si sentiva socialmente inferiore, confuso e timido. Nel 1869, sedicenne, fu promosso al 'scuola d'antiquariato'della stessa accademia. Carl Larsson divenne più sicuro di sé e divenne persino una figura centrale nella vita studentesca. Dopo diversi anni come illustratore di libri, riviste e giornali, Carl Larsson trascorse molti anni piuttosto frustranti a Parigi come un duro lavoro artista senza alcun successo.

Il punto di svolta nella vita di Carl Larsson arrivò nel 1882 quando a Grez, una colonia di artisti scandinavi fuori Parigi, incontrò Karin Bergöö (1859-1928), che presto dovrebbe essere sua moglie. Si potrebbe quasi chiamarlo una metamorfosi nella vita di Carl Larsson.
A Grez Carl Larsson ha dipinto alcuni dei suoi lavori più importanti - ora in acquerello e molto diverso dalla più pretenziosa tecnica di pittura a olio.
Carl e Karin Larsson hanno allevato otto bambini e Karin ei bambini sono diventati i modelli preferiti di Carl Larsson e molti di questi acquerelli sono ora amati e amati in tutto il mondo.
Nel 1888 la giovane famiglia per dono ricevette una casetta, chiamata Little Hyttnäs a Sundborn dal padre di Karin, Adolf Bergöö. Carl e Karin formarono e arredarono questa casa secondo il loro gusto artistico molto speciale e anche per i bisogni della famiglia in crescita. Attraverso i dipinti ei libri di Carl Larsson questa casa è stata una delle case-artisti più famose al mondo. I discendenti di Carl e Karin Larsson ora possiedono questa casa e sono felici di poter tenere la casa aperta ai turisti ogni estate da maggio a ottobre.
La popolarità di Larsson aumentò considerevolmente con lo sviluppo della tecnologia di riproduzione del colore nel 1890, quando l'editore svedese Bonnier pubblicò libri scritti e illustrati da Larsson e contenenti riproduzioni a colori dei suoi acquerelli, intitolato A Home. Tuttavia, le tirature di questi album piuttosto costosi non si è avvicinato a quello prodotto nel 1909 dall'editore tedesco Karl Robert Langewiesche (1874-1931) .Langewiesche ha scelto acquerelli, disegni e testi di Carl Larsson, intitolato Das Haus in der Sonne (La casa al soleè diventato immediatamente uno dei best-seller dell'anno dell'editoria tedesca - 40.000 copie vendute in tre mesi e oltre 200 tirature sono state prodotte fino al 2001. Carl e Karin Larsson si sono dichiarati sopraffatti da tale successo. Larsson ha anche disegnato diverse storie di immagini in sequenza, diventando così uno dei primi autori di fumetti svedesi. Carl Larsson considerava le sue opere monumentali, come i suoi affreschi nelle scuole, nei musei e in altri edifici pubblici, i suoi lavori più importanti. Midvinterblot (Midwinter Sacrifice), un 6-da-14 metri (20ft × 46ft) la pittura ad olio completata nel 1915, era stata commissionata per un muro nel Museo Nazionale di Stoccolma (che aveva già molti dei suoi affreschi che adornano le sue pareti). Tuttavia, al termine, è stato respinto dal consiglio di amministrazione del museo. L'affresco raffigura il ritratto del re Domalde nel tempio di Uppsala. Decenni dopo, il dipinto è stato acquistato e collocato nel Museo Nazionale. | © Wikipedia









Carl Larsson (Stoccolma, 28 maggio 1853 - Sundborn, Falun, 22 gennaio 1919) è stato un pittore e illustratore Svedese.Nato in una famiglia indigente, studiò dapprima in una scuola per bambini poveri, poi nel 1866, all'età di tredici anni, fu ammesso all'Accademia Reale Svedese delle Arti di Stoccolma. anni in questa prestigiosa istituzione Larsson, timido e socialmente inferiore rispetto a molti suoi compagni, trovò difficoltà ad ambientarsi; tuttavia, col passo degli anni riuscirò a mettersi in luce grazie al suo talento, diventando una figura centrale dell'accademia. Nel corso di 18 anni si trasferì a Parigi, dove rimase fino al 1885 anni anni frustranti come artista senza successo.Fu proprio a Parigi che nel 1882 incontrò l'artista Karin Bergöö, che presto diventò sua moglie.Questo fu un punto di svolta nella vita di Larsson, che cominciò un dipingere le sue opere più importanti, lasciando la pittura ad olio, fino ad allora la tecnica da lui maggiormente utilizzata, per fabbricazione degli acquerelli. Nel 1888 la coppia si trasferì nel piccolo villaggio svedese di Sundborn, presso Falun, in una casa che fu decorata ed arredata rispecchiando il loro gusto artistico; Io sono eredi hanno trasformato questa casa in un museo che è ancora oggi visitabile.Car e Karin Larsson ebbero sette figli; i suoi familiari divennero i soggetti preferiti di Larsson per eseguire delicate composizioni ad acquerello in cui, spesso con fine senso umoristico, descritti momenti di vita domestica a Sundborn. La sua opera influenzò diversi artisti svedesi, in particolare la pittrice Fanny Brate.La sua popolarità aumentò incredibilmente con i miglioramenti tecnici della stampa a colori: negli anni '90 l'editore svedese Bonnier pubblicò libri scritti ed illustrati da lui e contenenti riproduzioni dei suoi acquerelli, poi nel 1909 l'editore tedesco pubblicò una sua raccolta di acquerelli e disegni intitolata La Casa nel Sole che vendette decine di migliaia di copie.
Larsson inoltre disegnò parecchie storie in immagini, diventando così uno dei primi creatori svedesi di fumetti.Tuttavia per Larsson le sue realizzazioni più importanti le grandi pitture decorative in musei ed altri edifici pubblici, come gli affreschi al Teatro dell'Opera ed altri Museo Nazionale di Belle Arti di Stoccolma. Questi lavori non sono mai stati bene dai critici d'arte del tempo: Midvinterblot (Sacrificio di Pieno Inverno), rappresentante re Dómaldi accondiscendente ad essere sacrificato, era un'opera imponente di 6 x 14 metri realizzata nel 1915 e commissionata per una parete nel Museo Nazionale di Belle Arti di Stoccolma, che aveva già diversi suoi affreschi ad adornare le pareti, ma una volta È stato chiuso dalla direzione del museo, che la comprò soltanto nel 1997. Non si trattava del fatto che la sua amarezza e il suo disappunto per il rifiuto della pittura che lui stesso consideri essere il suo risultato più grande; Nelle stesse memorie riconobbe le immagini della sua famiglia è la parte più immediata e durevole del suo lavoro, perché espressione genuina della sua personalità, dei suoi sentimenti più profondi e di tutto il suo amore per la moglie e i figli.



Guarda il video: World of Carl Larsson - Paintings from a Bygone Age (Agosto 2020).

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send