Artista realista

Ernest Barrias

Pin
Send
Share
Send
Send





"La Nature se dévoilant" Fu commissionato nel 1889 per decorare la nuova scuola medica di Bordeaux. Una giovane donna, l'allegoria della natura, sta lentamente sollevando i veli in cui è avvolta. Quando ebbe finito la prima versione in marmo bianco per la scuola, Ernest Barrias (1841-1905) progettò una seconda statua in policromia, per la scala cerimoniale del Conservatoire des Arts et Métiers, a Parigi.
Usò il marmo e l'onice delle cave appena riaperte in Algeria. Intagliate con cura per esaltare le qualità decorative dei materiali, le varie parti della statua giocano sulle vene nella onice a nastro per il velo, l'effetto screziato del marmo rosso per la veste, la preziosità del lapislazzuli per gli occhi e la malachite per lo scarabeo e il corallo per la bocca e le labbra. L'effetto complessivo è sorprendentemente ricco. L'opera fa parte di una grande rinascita della scultura policroma lanciata da scoperte archeologiche e illustrata cinquant'anni prima da Cordier. La statua era molto popolare e furono fatte molte copie. | © Musée d'Orsay 2006
Louis-Ernest Barrias (13 aprile 1841 - 4 febbraio 1905) era uno scultore francese * della scuola Beaux-Arts. Nel 1865 Barrias vinse il Prix de Rome per gli studi all'Accademia di Francia a Roma. Brian fu coinvolto nella decorazione dell'Opéra di Parigi e dell'Hôtel de la Païva negli Champs-Élysées. Il suo lavoro era per lo più in marmo, in uno stile realista romantico in debito con Jean-Baptiste Carpeaux. Louis-Ernest Barrias è stato uno scultore francese * della scuola Beaux-Arts di Parigi. Concorre al Prix di Roma, nel 1865, vincendo una borsa di studio per l'Accademia di Francia a Roma. Ha partecipato alla decorazione all'Opera di Parigi e all'Hotel de la Paiva nel Champs-Élysées.
Il suo lavoro, prevalentemente in marmo, è sempre realizzato in uno stile romantico preso dal più famoso Jean-Baptiste Carpeaux (1827-1875).
"La natura si rivela alla Scienza"fu commissionata nel 1889, per addobbare la nuova facoltà di Medicina dell'università di Bordeaux.Una giovane donna, l'allegoria della Natura, solleva con un gesto lento e velato che avvolgono.Una volta realizzata questa prima versione in marmo bianco, adulta l'edificio che la vita pubblica, Lo scultore francese Ernest Barrias (1841-1905), in materia di conservazione delle arti e dei mestieri di Parigi.Per l'esecuzione di questa opera, l'artista utilizza il marmo e l'onice delle cave riattivate in Algeria.Tagliate con perizia e maestria in modo tale da accrescere le capacità decorative dei vari materiali, le diverse parti sfruttano il gioco creato dalle venature dell'onice striato per il velo, la screziatura del marmo rosso che forma la vita, la preziosità dei lapislazzuli che compongono l'occhio, la malachite con cui è stato realizzato lo scarabeo, del corallo adoperato per la bocca e le labbra.L'effetto generale è di una ricchezza sorprendente.L'opera rientra in un vasto movimento di riscoperta della scultura policroma, diffusosi per merito di insperati rinvenimenti archeologici e illustrato mezzo secolo prima da Cordier.Un seguito del successo ottenuto da quest'opera, molte copie sono in un secondo tempo guadagnato. | © Musée d'Orsay

Guarda il video: Louis-Ernest Barrias - Nature Unveiling Herself Before Science (Giugno 2021).

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send