Artista realista

Carlo Wostry

Pin
Send
Share
Send
Send




Un pittore di soggetti storici e di genere *, Carlo Wostry (1865-1943era anche uno scultore e incisore. Ha studiato a Vienna e anche alla Baviere School di Monaco di Baviera, ottenendo così una formazione varia e completa da giovane. La sua prima mostra è stata nella sua città natale, Trieste, e ha dipinto alcuni bei ritratti lì e presto ha prodotto un buon vivendo dalla sua vocazione di artista. Profondamente influenzato da Giovanni Boldini (1842-1931) * il grande ritrattista e pittore di genere * di Ferare, Italia.




Wostry lo seguì a Parigi, dove continuò a dipingere ritratti di società Elite, ma anche scene di genere * mentre passeggiavano lungo gli Champs Elysée e altri grandi boulevard nel centro della città.La Belle Epoque era nel cuore di Parigi, essendo il centro della moda del mondo, dove 'bonne viveur ' era la regola non l'eccezione. Le classi superiori di tutto il mondo occidentale civilizzato si sono appostate per fare dipingere i loro ritratti e non sono stati delusi. Il francese James Jacques Joseph Tissot (1836-1902) * e l'americano James Abbott McNeil Whistler (1834-1903) *, entrambi basati a Londra, erano tra gli artisti che spesso viaggiavano a Parigi, il primo in definitiva si stabilì lì dopo la morte prematura della sua amante Kathleen Newton, e quindi era un buon posto per un aspirante artista. Esibendo regolarmente al Salone di Parigi, Wostry doveva guadagnare un Menzione d'onore nel 1898, ma non si limitò solo a Parigi, frequentò anche Roma e il Museum of Modern Art ha un esempio del suo lavoro intitolato "Lacrime"e nella sua città natale, il Museo Revoltella di Trieste, si possono vedere tre suoi dipinti, uno dei quali è un paesaggio, un altro intitolato"L'artista" il terzo "La fonte di Clitumno". | © E. Bénézit, Dictionnaire des Peintres














Carlo Wostry (1865-1943) nacque a Trieste il 18 febbraio 1865. Suo padre era irlandese e sua madre, Virginia Artelli, proveniva da un'antica famiglia veneziana. Come tutti i rampolli dell'ex impero austro ungarico studiò a Vienna, all'Accademia di Belle Arti, con maestri importanti, come Franz von Leinbach.Rientrato a Trieste nel 1887 espose la sua prima opera importante, la Via Crucis, che in seguito è stato inserito nella Chiesa dei Gesuiti di Santa Maria Maggiore. In quegli anni, Trieste era un milieu artistico, un mondo di soldi e uno di Spagna, uno spazio del tempo in Oriente, in Russia, colomba acquisita gusto per l'esotismo.Nel 1896 iniziò sette anni di permanenza a Parigi, continuando a dipingere, illustrando tutti i tipi di pubblicazioni, scrivendo Le Figaro Illustré. Poi iniziò un lungo viaggio negli Stati Uniti. Tornato in Italia, ha continuato a lavorare intensamente come pittore e ha organizzato una mostra retrospettiva della sua opera giovanile.Ha anche completato la decorazione della Chiesa di Santa Maria Maggiore a Cordenons con una serie di dodici grandi tele raffiguranti i santi. Carlo Wostry è morto a Trieste il 10 marzo 1943.

Guarda il video: Trieste imperiale- Carlo Wostry by (Settembre 2020).

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send